Nuovo anno, nuovo DPCM

Ecco riassunte qui le informazioni più importanti riguardanti le attività della nostra parrocchia dopo la pubblicazione dell’ultimo DPCM e delle indicazioni diocesane:

  • Sante Messe e accesso alle chiese
    Proseguono mantenendo il protocollo già in vigore. È necessario che i fedeli si rechino nella chiesa più vicina alla propria abitazione, all’interno del comune di residenza. Come indicato nella Nota circa gli spostamenti nella “zona rossa” emanata il 16 gennaio dall’Arcidiocesi di Milano e disponibile qui, potranno varcare i confini del proprio comune per partecipare alle celebrazioni (e comunque solo all’interno della Regione Lombardia) solo i sacerdoti, i diaconi, i volontari impegnati nel servizio liturgico e i fedeli autorizzati (genitori del catecumeno, del comunicando o del cresimando, padrini e madrine di Battesimo e Cresima, nubendi, testimoni di matrimonio, parenti più stretti di un defunto). Se sottoposti a controllo da parte delle Forze di polizia nello spostamento tra la propria abitazione e la chiesa e viceversa, è necessario esibire le seguenti autodichiarazioni:
  • Oratorio e catechismo
    L’oratorio rimane chiuso e il catechismo sospeso. Trovate maggiori informazioni nella comunicazione del 7 gennaio disponibile qui.

Catechismo: che succede?

Zona rossa, arancione, gialla, si apre, si chiude, si riparte, si aspetta… In questo periodo di comprensibile incertezza burocratica e istituzionale, abbiamo deciso di affidarci come sempre al buon senso e ai dati epidemiologici, che attualmente non suggeriscono miglioramenti: attenderemo, quindi, circa due settimane prima della ripartenza dei percorsi di catechismo, così da poter valutare con più chiarezza una situazione che, per ora, è ancora instabile.

  • Prima dell’inizio programmeremo anche alcune aperture straordinarie della segreteria per raccogliere le iscrizioni degli ultimi ritardatari. Tenete sotto controllo questo sito o la pagina Facebook OSAL Corbetta, sempre aggiornati con tutte le novità;
  • A chi non l’avesse ancora fatto, ricordiamo di attivare le notifiche Telegram tramite il profilo Sansone dei propri figli, così da ricevere sempre le comunicazioni relative al catechismo;
  • Il gruppo a cui ogni ragazzo è stato assegnato sarà visibile su Sansone prima dell’inizio delle attività in presenza.