Avvento 2020

Il Verbo entra nella storia – Il tempo ospita la gloria di Dio

Iniziamo l’Avvento pieni di paure ma aperti alla Speranza: la paura per quello che stiamo vivendo ma la Speranza certa che il Signore non ci abbandona! Il Signore ogni giorno viene, bussa alla porta del nostro cuore, siede a mensa con noi, condivide la nostra umanità con le sue gioie ma anche con le paure che ci assediano in questo momento storico! Non stanchiamoci di gridare “Vieni Signore Gesù, vieni e non tardare, abbiamo bisogno di Te”. Nonostante lo smarrimento di questo tempo, resta in noi la certezza di essere in cammino verso la città luminosa e santa di cui parla l’Apocalisse.

Sarà un Avvento soprattutto di preghiera e carità. Non passeremo a benedire le case e non sappiamo, per adesso, se sarà possibile trovarsi nei siti natalizi per un momento di benedizione e di scambio di auguri… siamo nelle mani di Dio e delle autorità competenti che ci diranno cosa sarà meglio fare per la salute di tutti. Usando i tanti mezzi mediatici a disposizione, teniamoci in contatto, salutiamoci, incoraggiamoci, partecipiamo alla malattia dei nostri fratelli, scambiamoci gli auguri. Se possiamo in ogni casa facciamo il presepio davanti al quale trovarsi ogni sera per un momento di preghiera familiare.

Per questo Avvento la Parrocchia propone:

  • Sabato 13 novembre vi sarà la raccolta di generi alimentari per le famiglie in difficoltà, dalle 9.30 alle 19.00;
  • Il libretto per la preghiera quotidiana dal titolo Questo per voi il Segno: lo trovate in chiesa e in santuario. L’offerta per il libretto nella cassa dei poveri;
  • Ogni mercoledì in chiesa alle 6.30 Santa Messa soprattutto per giovani e lavoratori;
  • Ogni venerdì adorazione eucaristica continua dalle ore 8.30 alle 18.00. Qualora ci fossero funerali, l’adorazione si terrà nella cappella feriale;
  • Per la carità di Avvento aiuteremo la Caritas parrocchiale che sta soccorrendo diverse famiglie. È suggerita quest’anno la possibilità di fare un “regalo speciale” a qualche amico aiutando i più poveri tra noi (vedi cartello in fondo alla Chiesa);
  • Martedì 8 dicembre in chiesa alle 15.30 Santa Messa con le Famiglie straniere già visitate o che saranno visitate dalla Madonna dei Miracoli pellegrina con il suo quadro nelle famiglie;
  • Dal 10 dicembre, se sarà consentito dalla legge e dalle norme di sicurezza, benedizioni nei 35 siti natalizi;
  • Domenica 13 dicembre in santuario dalle 15.30 alle 18.00 si terrà il ritiro spirituale per i Gruppi Parrocchiali predicato da Don Adam;
  • Dal 16 dicembre alle ore 16.50 in chiesa pregheremo in sicurezza la Novena di Natale per bambini e ragazzi.

Le famiglie che vorranno aiutare la parrocchia, che vive le difficoltà di tante persone, troveranno la busta per l’offerta natalizia in chiesa.

La domenica prima di Natale metteremo a disposizione il cero natalizio e l’acqua benedetta.

Un abbraccio con le parole di San Francesco: “PACE E BENE”

Don Giuseppe con i suoi Sacerdoti,
i Padri Somaschi e le nostre Suore

DPCM: qualche aggiornamento

Aggiornato al 16/11/2020. Le modifiche sono riportate in rosso.

In seguito alla pubblicazione del DCPM del 3 novembre 2020 e alle successive e più stringenti disposizioni diocesane, riassumiamo in questa pagina i cambiamenti che interessano le attività della nostra Parrocchia.

Per una CORRETTA e aggiornata informazione circa le attività parrocchiali vi invitiamo a consultare sempre questo sito e i canali social ufficiali dell’Oratorio. Raccomandiamo di leggere con attenzione le normative e rimaniamo a disposizione per qualsiasi dubbio tramite l’indirizzo e-mail osalcorbetta@gmail.com

  • Sante Messe e accesso alle chiese
    Proseguono mantenendo il protocollo già in vigore. È necessario che i fedeli si rechino solo nella chiesa nelle vicinanze della propria abitazione o almeno nel proprio comune. Come indicato nella Nota circa gli spostamenti nella “zona rossa” emanata dall’Arcidiocesi di Milano e disponibile qui, i fedeli, i sacerdoti e i volontari impegnati nel servizio liturgico, se sottoposti a controllo da parte delle Forze di polizia nello spostamento tra la propria abitazione e la chiesa e viceversa, dovranno esibire le seguenti autodichiarazioni:
  • Sacramenti
    L’articolo 1 c. 9 lettera q del DPCM permette le celebrazioni religiose nel rispetto del protocollo concordato il 7 maggio 2020 tra il Governo e la Conferenza Episcopale Italiana, integrato con le successive indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico di questa estate; tali indicazioni consentono lo svolgimento anche delle Cresime, secondo un protocollo dedicato. Pertanto, le celebrazioni per i sacramenti dell’iniziazione cristiana programmati per le prossime settimane sono confermate. Ecco alcuni dettagli aggiuntivi:
    • per necessità organizzative legate alla disponibilità del vescovo che amministrerà il sacramento ai ragazzi, la celebrazione delle ore 15.30 di domenica 29 è anticipata alle ore 15.15;
    • per garantire lo svolgimento in piena sicurezza e ridurre il numero di persone presenti, alle ore 11.30 e alle ore 18.00 di domenica 8, 15, 22 e 29 novembre la Santa Messa per i fedeli non coinvolti nelle celebrazioni dei sacramenti si terrà presso il salone Paolo VI di via Verdi;
    • gli incontri del venerdì sera dedicati ai genitori, ai padrini e alle madrine dei ragazzi sono annullati; ogni sabato che precede i sacramenti, i sacerdoti saranno disponibili in chiesa per chi volesse confessarsi;
    • per le confessioni dei bambini e dei ragazzi, i nostri sacerdoti saranno a disposizione in chiesa alle 16.50 secondo il seguente calendario:
      • mercoledì 18, classe Verde;
      • giovedì 19, classe Rossa;
      • venerdì 20, classe Gialla;
      • mercoledì 25, classe Blu;
      • giovedì 26, classe Rosa;
    • i padrini e le madrine dei cresimandi possono raggiungere il luogo della celebrazione se abitano all’interno della Regione Lombardia. In caso di controllo da parte delle Forze dell’Ordine dovranno esibire l’autodichiarazione disponibile qui; per tutti gli altri fedeli si faccia riferimento alla documentazione indicata nel paragrafo relativo alle Sante Messe;
    • chi non avesse ancora consegnato tutti i documenti necessari per i sacramenti potrà inviarli via e-mail all’indirizzo osalcorbetta@gmail.com;
    • chi volesse maggiori informazioni può consultare la Nota circa le Cresime e le Prime Comunioni nella “zona rossa” emanata dall’Avvocatura dell’Arcidiocesi di Milano e disponibile qui.
  • Catechismo
    Tutti i percorsi di catechesi in presenza sono sospesi; valuteremo l’eventuale possibilità di programmare alcuni incontri online qualora l’attuale situazione di emergenza si protragga a lungo.
  • Oratorio
    Le aperture domenicali dell’oratorio per la libera frequentazione sono sospese. La segreteria rimane chiusa fino a nuove indicazioni.

Don Bruno

Oggi il nostro don Bruno è entrato in Paradiso: anche se ci mancano le parole, lo affidiamo con la preghiera alla misericordia di Dio, perché lo accolga nel suo Regno di gioia eterna. Ciao don, grazie per essere stato guida nella Fede per tutti noi.

La celebrazione funebre, salvo improvvisi cambiamenti, si terrà lunedì 2 novembre alle ore 15.30 in chiesa prepositurale, mentre ogni sera alle ore 21 si reciterà il Santo Rosario. Sia il funerale sia il Santo Rosario di sabato verranno trasmessi in streaming sul canale YouTube dell’Oratorio.

Una città di Maria

Clicca qui per visualizzare il programma della Festa del Perdono 2020.

La Supplica alla Beata Vergine di domenica 6 settembre verrà trasmessa in diretta sul nostro canale YouTube

Carissimi parrocchiani,
con prudenza e con sapienza entriamo in un nuovo anno pastorale che non potrà essere pensato con i soliti criteri dopo quanto è successo e sta succedendo in questi mesi… come ci suggerisce il Vescovo nella lettera pastorale dal titolo “INFONDA DIO SAPIENZA NEL CUORE”, …dobbiamo pregare molto, ci ricorda il Vescovo, per chiedere la “Sapienza del cuore” che illumini le nostre menti perché le scelte che faremo puntino all’essenziale per la nostra vita di discepoli di Cristo e di comunità cristiana che tenga viva l’umile pretesa di dire Gesù agli uomini e le donne di questo tempo segnato da paura e smarrimento. Stiamo celebrando con tutte le precauzioni possibili la Festa di San Bernardo a Soriano come faremo a metà settembre la Festa dell’Addolorata in Sant’Ambrogio. Così dovrà essere per la posticipata Festa del Perdono nei giorni 5-6-7 settembre. E’ una festa forzatamente “ridotta”; “ridotta” per il tempo (solo 3 giorni), “ridotta” per il numero di persone che potranno essere presenti alle celebrazioni (tra interno ed esterno non più di 150 persone per volta), “ridotta” anche nei gesti devozionali per cui non potremo baciare la reliquia ma soltanto essere benedetti a gruppi di 10 persone alla volta in Cappellina; “ridotta” anche nella modalità di ingresso e uscita sia in Santuario che nel cortile adiacente il Santuario e nella Cappellina delle Benedizioni: TUTTI DOVREMO AVERE LA MASCHERINA SIA IN CHIESA CHE NEI CORTILI. Anche la processione penitenziale di andata e ritorno del sabato sera, dovrà essere in fila indiana con la mascherina: il servizio d’ordine dei confratelli, della Protezione Civile e dei Vigili Urbani, garantirà quella prudenza e sapienza di cui parlavamo all’inizio. Perché ho voluto questa “estemporanea” festa? Non semplicemente per non far cadere una tradizione importante per noi; non perché chiediamo qualche contributo per la facciata, non per non scontentare i devoti. HO VOLUTO QUESTA FESTA perché abbiamo bisogno del PERDONO DI DIO. Abbiamo bisogno di ritornare a Dio mettendoci in ginocchio; abbiamo bisogno di lasciarci guarire dalla Grazia di Cristo; abbiamo bisogno del perdono di Dio per essere capaci di perdono tra di noi, per essere una comunità riconciliata con Dio, con gli uomini e con il creato: i tre aspetti della riconciliazione sono strettamente collegati come ci ricorda anche Papa Francesco nella “Laudato Si”. UN CONFESSORE SARA’ SEMPRE PRESENTE DURANTE LA FESTA NEL LOCALE DELLA SEGRETERIA ADIACENTE LA CAPPELLA DELLE BENEDIZIONI. HO VOLUTO QUESTA FESTA PER ONORARE IL SACERDOZIO DI 5 PADRI SOMASCHI CHE CELEBRANO UN ANNIVERSARIO IMPORTANTE DI ORDINAZIONE. PADRE FABRIZIO “20°” PADRE SERGIO NOSTRO PARROCCHIANO “20°”; PADRE LIVIO E PADRE ANGELO NOSTRI PARROCCHIANI “45°”; PADRE LUIGI “45°”. Questi anniversari che celebreremo alla messa solenne delle 10.30 di domenica saranno un’occasione propizia per pregare per le vocazioni sacerdotali, religiose, missionarie e monacali. Lo faremo ad ogni messa, durante la supplica di domenica pomeriggio alle 15.00 e nei rosari serali. Faremo una speciale preghiera per il nostro seminarista Paolo e per i suoi amici che diventeranno diaconi il prossimo 27 settembre in Duomo. Abbiamo certamente bisogno di essere liberati dalla pandemia, abbiamo bisogno che non manchi il pane quotidiano e il lavoro; abbiamo bisogno che il Signore tenga saldo l’amore tra gli sposi oggi minacciato da tentazioni di ogni tipo… ma abbiamo estremamente bisogno anche di preti che celebrando l’Eucarestia ci diano Cristo nel Sacramento e celebrando la Penitenza ci diano la certezza di essere perdonati e fatti nuovi dalla Grazia di Cristo. HO VOLUTO QUESTA FESTA PERCHE’ LA NOSTRA CITTÀ SIA DAVVERO SEMPRE PIÙ “UNA CITTÀ DI MARIA”… una Città che come Maria sappia magnificare il Signore… una Città che come Maria corra verso chi è nel bisogno come la Madonna va da Elisabetta…una Città che mostri il volto mite, umile e povero di Cristo; che, come Maria a Betlemme sappia stare in ginocchio davanti a Cristo. La Festa avrà altri momenti simpatici preparati dalla comunità civile, tutto ci aiuterà a fare festa purché ci sia in noi la convinzione che del PERDONO, del SACERDOZIO e di MARIA, non possiamo fare a meno. Sarà pubblicato sul sito del Santuario della Parrocchia e dell’Oratorio il programma dettagliato della festa.
Raccomando ancora a tutti prudenza e sapienza.

Don Giuseppe, i sacerdoti,
i Padri Somaschi e le Suore

La Parrocchia in fase 2

Da lunedì 18 giugno la nostra comunità parrocchiale è entrata nel vivo di questa fase 2, con l’allentamento delle restrizioni e la ripartenza delle celebrazioni in chiesa aperte alla partecipazione dei fedeli.

Estate 2020 in oratorio… Ancora Insieme!

È bene ricordare alcune norme igieniche e di comportamento da rispettare durante le Sante Messe:

  • l’accesso alle chiese è consentito solo ed esclusivamente con le mascherine (chirurgiche, ffp2 o ffp3 senza valvola) che devono coprire sia la bocca sia il naso;
  • prima di uscire di casa controlla di non avere la febbre; se la tua temperatura dovesse essere superiore a 37,5°C rimani lì, contatta telefonicamente il tuo medico curante e segui la Messa in streaming;
  • mantieni le distanze di sicurezza prima, durante e dopo le celebrazioni: disporsi sulle panche in maniera ordinata non serve a nulla se poi, appena usciti, si salutano amici e conoscenti con un abbraccio;
  • segui le indicazioni dei volontari e non arrabbiarti se ritieni qualche precauzione inutile, eccessiva o ingiusta.

Comportarci in maniera responsabile e prudente aiuta tutti, perchè la fase 2 sia davvero una ripartenza verso la normalità e non un ritorno all’isolamento.


Sante Messe in streaming

La trasmissione delle Sante Messe in diretta streaming è terminata domenica 5 luglio

Le celebrazioni in diretta streaming sul nostro canale YouTube (a cui vi invitiamo a iscrivervi) proseguiranno secondo i seguenti orari:

  • dal lunedì al venerdì, ore 20.30 – Santa Messa dall’oratorio
  • domenica, ore 18.00 – Santa Messa dalla chiesa parrocchiale

Sante Messe feriali con popolo

Chiesa Parrocchiale
  • ore 8.00 e 18.00
Santuario
  • ore 7.30 e 9.00

Sante Messe festive con popolo

Chiesa Parrocchiale
  • ore 18.00 (sabato)
  • ore 8.00
  • ore 10.00
  • ore 11.30
  • ore 18.00
Santuario
  • ore 7.30
  • ore 10.30
  • ore 17.00